Tenuta Santa Caterina

Tenuta Santa Caterina relais, un bed and breakfast di monferrina eleganza

Una residenza antica, che fa parte di una tenuta censita come agraria già nel 1737 e un tempo sede dell’intendente della proprietà.

Restaurata grazie alla maestria di artigiani locali che, nel rispetto del passato, hanno ridato vita al palazzo, ai giardini all’italiana, alle scuderie, alla cantina e all’Infernot. Gli spazi originali sono stati rispettati e organizzati per garantire un soggiorno di massimo comfort. Piccoli e grandi salotti per sentirsi subito come a casa, magari rilassati davanti al tipico camino barocco. Parquet antico recuperato, così come l’importante soffitto a volta decorato in gesso, secondo lo stile del barocchetto piemontese che si usava nelle stanze di rappresentanza delle cascine del territorio.

La sala della colazione è un tutt’uno con l’ambiente esterno, ampie vetrate che si affacciano sulle curatissime vigne. In una saletta di degustazione ricavata nella vecchia cantina, sono esposti tutti i vini prodotti nella tenuta. La particolarità invece delle sei suite è che sono identificate ognuna con il nome di un vino della tenuta (la cui cantina pluripremiata, valorizza vitigni piemontesi di nobili origini), si differenziano per dimensione e stile d’arredo, ma hanno in comune i pezzi d’antiquariato “di casa” e un senso di accogliente intimità.

La suite Setecàpita, con spa personale, deve questo curioso nome a un vino importante, un Barbera d’Asti DOCG che a sua volta omaggia un contadino di origine veneta che per cinquant’anni ha coltivato questo vigneto, utilizzando come intercalare questa espressione dialettale, un modo di “sentire” la vita.

La suite Salidoro si sviluppa su due piani e le sue decorazioni hanno quasi un richiamo casuale al mare, come il vino da cui prende il nome, un uvaggio di Chardonnay e Sauvignon Blanc coltivati in suoli di origine marina, che recano ancora tracce fossili risalenti al miocenico, quando queste terre erano sommerse dal mare.

La suite Navlè, ispirata a un Nebbiolo affinato in fusti di rovere francese e di Slavonia, è la suite più “notturna e misteriosa”.

La suite Silente si affaccia su un piccolo “jardin clos” e deve il suo nome ad uno Chardonnay in purezza che nasce dal vigneto della Maddalena.

La suite Vignalina si affaccia sull’antico tetto in coppi e sulle vigne. Il nome del vino a cui è ispirata è un omaggio alla madre e alla nonna (entrambe di nome Lina) di Guido Carlo Alleva, proprietario della tenuta.

E infine la piccola alcova Arlandino, il nome antico del Grignolino.

Il relais organizza visite nella tenuta con degustazioni, guide sul territorio, escursioni in e-bike, golf presso le magnifiche 36 buche del Golf Club Margara, passeggiate a cavallo in collaborazione con Il Paddok del Monferrato, tour guidati alla distilleria Mazzetti d’Altavilla e addirittura corsi di cucina per imparare a preparare i piatti tipici monferrini.

Nei mesi estivi è possibile godere della bellezza e dell’armonia dei vigneti, immersi nelle acque della piscina panoramica o percorrendo i sentieri tracciati tra erbe profumate per raggiungere il piccolo lago in cui dimorano una coppia di aironi cinerini, libellule e lucciole.

TENUTA
Via Marconi 17,
14035 Grazzano Badoglio AT
Tel./Fax +39 0141 925108

Visite e Degustazioni
info@tenuta-santa-caterina.it

RELAIS
Via Marconi 23,
14035 Grazzano Badoglio AT
Tel./Fax +39 0141 925472

Accoglienza
relais@tenuta-santa-caterina.it

Un viaggio tutto da vivere con i consigli e le dritte dei “locals” che vivono in questo magnifico territorio.

Altre storie
per raccogliere bisogna seminare
La Fabula e l’Arbiciolù: Puntata 13 ” Per raccogliere bisogna seminare”