Duomo Casale Monferrato

Le chiese da visitare a Casale Monferrato e dintorni

Ecco un itinerario per Casale Monferrato per scoprire tutti gli edifici religiosi più belli della città, tra cui  anche una sinagoga.

Le chiese di Casale Monferrato

Non solo chiese, ma anche una sinagoga, ecco un itinerario pensato per scoprire Casale Monferrato e le sue chiese. Si parte da un edificio romanico, il Duomo di Casale, per arrivare al barocco della Chiesa di Santa Caterina, ma prima, si passa da una Sinagoga del 1600, che porta  il visitatore alla scoperta della Casale ebraica.

Il Duomo di Casale

È intitolato a Sant’Evasio; sicuramente è il monumento più antico di Casale Monferrato, molto probabilmente il più bello. Il Duomo di Casale Monferrato è una magnifica chiesa in stile romanico lombardo, lo stesso della Chiesa di Sant’Ambrogio a Milano, per intenderci, ma che al suo interno è molto più decorata della famosa basilica.

Alte colonne bianche e nere che, unite al pavimento, creano gli stessi giochi di una scacchiera tridimensionale. Un soffitto completamente dipinto ritrae un cielo stellato fatto di un blu ceruleo costellato d’oro.

Info utili:
Cattedrale di Sant’Evasio
Largo Angrisani
dalle ore 8,30 alle ore 12,00 e
dalle ore 15,00 alle ore 18,30
(visite sospese durante le funzioni religiose)

La Chiesa di Santa Caterina o Santa Maria delle Grazie

Dal romanico al barocco, il salto è di qualche centinaio di anni, ma di poche strade di distanza. Anche la Chiesa di Santa Caterina vale la pena di essere visitata. Costruita intorno al 1700, questa chiesa di Casale Monferrato è magnifica da vedere sia fuori che dentro. Lo stile barocco, infatti, caratterizza la sua facciata quanto gli interni, decorati con affreschi che partono dalle pareti per arrivare fino alla cima della cupola posta sopra all’altare.

Info utili:
Chiesa di Santa Caterina
Piazza Castello
da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30
Con Casale Città Aperta (http://www.comune.casale-monferrato.al.it/cca) sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00
per visite fuori orario scrivere a info@santacaterinacasalemonferrato.it oppure chiamare il numero 0142 591375

Dal ghetto alla Sinagoga

Ma esiste anche una Casale ebraica, e la sua scoperta incomincia da via Alessandria, poco distante da Piazza Castello, dove si trova la Chiesa barocca di Santa Caterina. Sfidatevi a cercare la lapide che ricorda il perno di ferro che sosteneva il cancello d’entrata nel Ghetto di Casale. È proprio da lì che inizia la scoperta di una parte di questa città molto particolare, fatta di stretti vicoli, palazzi collegati tra loro da affascinanti cortili e, soprattutto, una Sinagoga tutta da scoprire.

Quattro secoli di vita e un archivio interessantissimo che conserva la storia delle famiglie di Casale e tutte le sue attività. Oggi la Sinagoga è un grande edificio rettangolare pavimentato di marmo e ricoperto alle pareti di scritte in ebraico, sia passi della Bibbia, che iscrizioni commemorative dei numerosi interventi che portarono la Sinagoga al suo aspetto attuale.

Info utili:
Via Salomone Olper 44
tutti i giorni feriali su prenotazione
domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18

Un viaggio tutto da vivere con i consigli e le dritte dei “locals” che vivono in questo magnifico territorio.

Altre storie
vino rosso
Notte Rossa Barbera fa tappa in Monferrato