Mountain Bike Monferrato

Anche il Monferrato ha la sua scuola di Mountain Bike

La Flower Bike incanta il Parco della Pastrona a Casale Monferrato

È un sabato mattina. E di questi tempi ogni occasione è buona per lasciarsi andare ad un momento all’aria aperta. C’è chi si è alzato presto per farsi una bella corsetta indossando vecchi o nuovi capi dai colori sgargianti. C’è chi semplicemente passeggia lasciandosi incantare da timidi raggi di sole che riflettendo sulla riva del fiume Po ci fanno godere i primi sprazzi di primavera. Allungando di poco il passo raggiungiamo la pista ciclabile cittadina, luogo per tanto tempo bistrattato e dimenticato da tutti a Casale Monferrato ma che negli ultimi anni sta vivendo una nuova fioritura.

Dapprima l’avvento del rugby, con la nascita della società Tre Rose, salita alle cronache nazionali per il suo perfetto meccanismo di integrazione fra atleti provenienti da diverse nazioni. Poi l’evoluzione del Circolo Canottieri che da poco ha subito un’importante operazione di restyling. Adesso con la nascita di una scuola di mountain bike: un fenomeno inaspettato, la cui esplosione ha letteralmente sorpreso tutti. Organizzatori compresi che per via delle tante adesioni stanno pensando di rinforzare la propria rosa di istruttori.

La Flower Bike è una associazione dilettantistica affiliata alla Federazione Ciclismo operante nella formazione di giovani atleti in più discipline. Fondata ben 16 anni fa e operante inizialmente nelle sedi di Villareggia e Tavagnasco, nel 2019 ha fatto il suo approdo anche in terra monferrina grazie all’incontro fra il casalese Giuseppe Drago ed il direttore tecnico Cristian Peterlin. Un movimento complessivo di oltre 180 ragazzi, numeri da élite nazionale con il gruppo del Monferrato che può vantare ben 70 tesserati raccolti in poche settimane di attività. Tutto questo è possibile anche grazie a Fiab Monferrato, che è l’associazione che gestisce il Kintana ed il campo allenamento del Ronzone.

Scuola di Mountain Bike Casale Monferrato

Perché il Covid ha lasciato il suo segno anche in questo sport, con l’anno 2020 a fare da spartiacque, ma la Flower Bike non si è persa d’animo. Tutti i sabati infatti, nel rispetto dei protocolli federali, dalle ore 10 alle ore 16, una flotta di ragazzini divisi in gruppetti per età e attitudine alla disciplina, sfrecciano con le loro biciclette fra il campo di allenamento ed il tracciato del Parco della Pastrona. Per i più piccoli si tratta di un primo approccio a questo sport. Fra percorsi tecnici ed attività più ludiche si passa poi alle prime escursioni nel bosco. Curve, salti, dossi. In un teatro verde mozzafiato a strapiombo sul pieno letto del Fiume Po.

Il potenziale della scuola casalese è infinito: pochissimi in Italia hanno una struttura così. Una pista “illuminata”, un campo attrezzato recintato ed un bosco praticamente a 20 metri dal campo base. Se si aggiunge al complesso il vicinissimo Parco della Cittadella, contesto già utilizzato qualche anno fa per l’organizzazione di alcune gare, Casale Monferrato può diventare davvero un bacino importante per tutto il Nord Italia. Obiettivo della scuola però non è costruire campioni ma formare dei ragazzi dando loro un sogno, qualunque esso sia. Due sono i fattori determinanti: l’educazione e la passione per la bicicletta.

Pista ciclabile Casale Monferrato

Nel febbraio del 2020 insieme alle Frecce Bianche di Alessandria la Fiab Monferrato ha organizzato la prima edizione del Kintana Night Run. Un vero e proprio duathlon con 5 chilometri di corsa e 16 di mountain bike in un avventuroso percorso notturno. Si proverà anche quest’anno a replicare l’edizione, magari aspettando l’arrivo della bella stagione.

Nel mentre, grazie alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Società sta già pensando al domani. La speranza è quella di replicare il Pump Track di Tavagnasco. Si tratta di una struttura che si snoda fra continui dossi e paraboliche, ideale per gli amanti della tecnica e dell’adrenalina. Oltre ad essere perfetta per l’allenamento, in questi complessi si organizzano spettacolari manifestazioni nazionali e internazionali dove come al solito l’azienda RedBull recita un ruolo da protagonista. Oltre al ciclismo le pump track accolgono tutte le discipline freestyle come skateboard, rollerblade e monopattini.

Un viaggio tutto da vivere con i consigli e le dritte dei “locals” che vivono in questo magnifico territorio.

Altre storie
Mazzetti
Mazzetti, l’esperienza di un Monferrato unico