moncalvo cosa vedere

Moncalvo, “la più piccola città d’Italia”

prima capitale storica del Monferrato, destinazione imperdibile

Moncalvo è un un piccolo paese anzi, una piccola città. Addirittura la più piccola d’Italia! È infatti il centro abitato più piccolo a conservare il titolo di città, ed è senza dubbio una destinazione del Monferrato che merita una visita.

Si trova in un punto strategico per chi intende programmare una gita in Monferrato. Sita in provincia di Asti, a metà strada tra Asti e Casale Monferrato, unisce il fascino della città medievale con quello del paesaggio agricolo.

Eventi a Moncalvo

Piccola città, ma grande negli eventi, ospita ogni anno tantissime manifestazioni. Fiere e sagre che aiutano a scoprire i tanti prodotti tipici e le autenticità del territorio.  Dalla Festa delle cucine monferrine il terzo weekend di giugno, alla fiera del Tartufo le ultime 2 settimane di ottobre, alla Fiera del Bue grasso  nella prima metà di dicembre. La famosa carne di questi giganti bianchi e il tartufo locale sono alcune delle specialità tipiche di questa cittadina, oltre al vino. L’inverno in generale, e in particolare il periodo della fiera, sono il momento perfetto per assaporare il famoso bollito misto di bue, piatto principe della tradizione Moncalvese. Ogni prima domenica del mese inoltre c’è il mercatino dell’antiquariato.

Cosa vedere a Moncalvo

Il museo civico è una bella scoperta: custodisce opere di  Giorgio Morandi, Modigliani, Chagall  e, la nostra preferita, Orsola Maddalena Caccia, la secentesca monaca pittrice , contemporanea di Artemisia Gentileschi, nativa proprio di Moncalvo! Spesso il museo organizza mostre o ospita opere di artisti nazionali e locali.

I Bastioni di piazza Carlo Alberto, ultime testimonianze dell’antico castello dei Marchesi del Monferrato, sono un luogo suggestivo da fotografare e ideale per l’aperitivo al tramonto, con le luci del sole che riscaldano il panorama. I bastioni sono un belvedere perfetto per ammirare le famose colline del Monferrato. La chiesa della Madonna delle Grazie, piccolo ma suggestivo santuario che ogni anno nel periodo Natalizio ospita una bellissima mostra di presepi. E la chiesa di San Francesco in posizione dominante, adiacente al parco della rimembranza.

Piazza Carlo Alberto è inoltre un posto speciale: qui si trova la facciata dell’unica Sinagoga in Europa costruita su una piazza principale. A fianco si trova Piazza Garibaldi (le due piazze sono unite creando un ampio spazio aperto) dove si può ammirare il teatro storico cittadino, attivo ancora oggi, risalente a fine Ottocento, costruito sul sedime dell’antico Corpo di guardia secentesco.

Ci sono inoltre numerose dimore storiche, punti panoramici, botteghe e cantine vinicole, dove fare acquisti di golosità locali. Moncalvo si trova inoltre collocata a poca distanza dal Parco del Sacro Monte di Crea, diventando un’ottima base di partenza per escursioni fuoriporta alla scoperta del Monferrato.

Per una pausa golosa, da provare assolutamente il ristorante Centrale o  la trattoria vineria Corona Reale.

Se invece vi fermate più di un giorno nei pressi di Moncalvo approfittate dell’ospitalità, all’insegna del relax e dell’ottima cucina, del relais Sant’Uffizio o della Cascina Spinerola!

www.visitmoncalvo.it

Distanza da:

Grazzano Badoglio 4,3 km, Odalengo Piccolo 6,4 km, Cereseto 7 km,  Alfiano Natta 7, 7 km, Grana 9,4 km, Montemagno 13 km, Ozzano Monferrato 14 km, Cella Monte 16 km, Rosignano Monferrato 20 km.

Un viaggio tutto da vivere con i consigli e le dritte dei “locals” che vivono in questo magnifico territorio.

Altre storie
Fabula Monferrato
La Fabula e l’Arbiciolù: Puntata 14 ” Non è solo un giardino”