vino rosso

Notte Rossa Barbera fa tappa in Monferrato

Per la prima volta si estende anche in Monferrato la “sagra diffusa” Notte Rossa Barbera, evento per scoprire non solo il tipico vino piemontese, ma anche le tradizioni enogastronomiche locali come la merenda sinoira, e l’autentica “piola” piemontese, ovvero le osterie locali.

Per gli amanti delle tradizione culinarie e delle locande tipiche regionali, l’appuntanento è sabato 7 marzo torna in Piemonte “NOTTE ROSSA BARBERA”, l’evento per far riscoprire, in chiave “pop” e moderna,  l’autentica “piola” piemontese e la tradizione della “merenda sinoira”il classico e popolare momento di condivisione a tavola made in Piemonte, di tradizione contadina e poi esteso alla città, antesignano dell’odierno “apericena”.

Organizzata in occasione del progetto “Sotto il cielo di Fred” (storico contest musicale in omaggio a Fred Buscaglione, che si concluderà come ogni anno con la consegna del Premio Buscaglione al miglior gruppo o cantante emergente), la sesta edizione di “Notte Rossa Barbera” coinvolgerà 45 “piole” del territorio piemontese (da Torino ad Alba e Bra fino a coinvolgere, per la prima volta quest’anno, anche Asti e Nizza Monferrato)7 tra i principali produttori di Barbera del territorio, il vitigno forse più rappresentativo della tradizione contadina, che proporranno in degustazione le loro migliori etichette.

Tra questi, anche il Barbera dell’Enoteca Regionale di Nizza Monferrato, nata nel 1990 come Bottega del vino, nel 2006 le è stata riconosciuta dalla Regione Piemonte la dignità di Enoteca Regionale, per volere dei suoi Soci Fondatori.  La cantina dell’Enoteca presenta più di 600 etichette di prestigiosi vini di oltre 140 produttori locali, per la maggior parte Barbera d’Asti Docg e Nizza Docg.

Durante la cena del 7 marzo, le piole offriranno uno speciale “Menù Buscaglione” realizzato ad hoc per la serata, con i piatti più significativi della tradizione gastronomica sabauda, a un prezzo – in pieno stile merenda sinoira – decisamente popolare (15 euro).

Non solo cibo e vino, ma anche musica e intrattenimento: ogni piola ospiterà infatti due concerti dal vivo di altrettanti gruppi emergenti, in una maratona musicale itinerante che coinvolgerà più di 40 giovani artisti in arrivo da tutta la Penisola, selezionati fra i 480 iscritti al Premio Buscaglione.

Tra un vitello tonnato, un piatto di acciughe al bagnet verd, uno di agnolotti del plin e un quartino di buon Barbera, Notte Rossa Barbera vuole essere una “sagra diffusa” per far riscoprire luoghi, sapori e tradizioni del Piemonte più autentico a un pubblico di ogni età, a cominciare dai più giovani, e, nello stesso tempo offrire un’importante opportunità ai giovani cantanti e musicisti emergenti in un connubio tra cucina, musica e cultura e in un’atmosfera di convivialità, condivisione e degustazioni di sapori.

Ecco le piole del Monferrato che parteciperanno all’evento:

  • Caffetteria Mazzetti (Asti)
  • Casa del Popolo Santa Libera (Asti)
  • Diavolo Rosso (Asti)
  • Centro Bar Lounge Bistrò (Nizza Monferrato)
  • L’Ambaradan (Nizza Monferrato)
  • Lateresina (Nizza Monferrato)
  • Ristorante Cannon D’Oro (Nizza Monferrato)
  • Terzo Tempo (Nizza Monferrato)

Un viaggio tutto da vivere con i consigli e le dritte dei “locals” che vivono in questo magnifico territorio.

Altre storie
collina monferrato
Tra Casale Monferrato, Ovada e Andrea De Carlo